la notizia del giorno: E’ morto il navigatore Francis Cowan

tratto da Tahitipresse – Decede il navigatore Francis Cowan.hokulea

Il navigatore Francis Cowan é deceduto domenica mattina, nel suo domicilio di Moorea, all’età di 82 anni.  Con Francis Cowan se ne va uno dei pionieri della riscoperta della navigazione ancestrale.

Grande, magro, una silouhette da gentleman, Francis Cowan sembrava uscito da un romanzo d’avventura. Ed avventuriero, lo era, come De Bischop (zattera Tahiti Nui 1956), Thor Heyerdal (kon Tiki 1948) o ancora come Nainoa Thompson (Hokulea, 1976)

A 82 anni sognava ancora di nuove spedizioni. Preparava infatti una traversata transoceanica da Tahiti al Cile, a bordo di un piroga doppia a vela,  secondo i metodi di navigazione tradizionali.

“Con questa spedizione Tahiti-Cile, non voglio dimostrare alcuna prova. Gli antichi Polinesiani avevano già dimostrato tutto”.” Voglio solo ricordare ai polinesiani quello che i loro avi sapevano compiere”. Confidava a Tahitipresse, esibendo la minitura in scala 1/20 della sua piroga doppia “Hawaiki Nui”.hokulea

Una traversata leggendaria. Lunga 28 metri, 4 metri di scarto tra le due scocche, la piroga doppia di Francis Cowan doveva avere due alberi bipodi in bambu, vele triangolari, la cui forma conferma che gli antici Polinesiani sapevano navigare controvento.
“L’idea di questa traversata Tahiti-Cile (+ 7000 km) a bordo di una piroga doppia mi é venuta quando Tom Davis, ex Primo ministro delle Cook, mi ha raccontato la leggenda di Marumamao, un eroe del Pantheon Polinesiano, il quale sarebbe andato da Raiatea (la antica Hawaiki Nui) al Peru, e poi tornato in Polinesia, portando con sé la patata dolce peruviana” spiegava Francis Cowan.
Tahiti Nui doveva essere interamente costruita di legno da uno specialista maori delle costruzioni ancestrali, Matahi Brightwell.
L’uomo e l’Oceano,
la vita di Francis Cowan.
la sua prima spedizione risale al 1956 con Eric De Bischop, sulla zattera in bambu'”Tahiti Nui”. I due avventurieri ed il loro equipaggio partirono da Tahiti nel novembre de 56 a destinazione del Cile. Una folle epopea che troverà sulla sua strada un ciclone che dopo 16 giorni di tempesta rovinerà irrimediabilmente l’imbarcazione. Finalmente una fregata della Marina Cilena rimorchio’ la zattera sino alle Isole Juan Fernandez.
En 1960, Francis Cowan construisce un Va’a Motu, e cioé una piroga a vela per andare da Tahiti ad Hawaii. Un incendio distrusse l’imbarcazione prima che fosse terminata. Leggere l’Oceano.

nel 1982, elabora il progetto Hawaiki Nui, una piroga doppia che costruisce con Matahi, maori della Nuova Zelanda.


Nel 1986, la piroga effettua, in acqua i suoi primi test. Senza strumento alcuno di navigazione, partirà da Tahiti e approderà a Raiatea, Rarotonga (isole Cook) ed infine Auckland in Nuova Zelanda.

I navigatori di una volta conoscevano  le correnti, le stelle e le costellazioni e sapevano leggere l’oceano.

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...