Archivi tag: artista

Jean Paul Forest: un artista atipico…

Jean Paul Forest é uno degli artisti a mio avviso piu interessanti e senz’altro piu aticipi presenti in Polinesia negli ultimi anni.cucitura-11appareillage-ciotolo-con-protesi2

Kinesiterapista di professione, Jean Paul Forest si presenta egli stesso sul suo sito internet  (www.jeanpaulforest.com) quale un artista di arti plastiche autodidatta, che esplora l’introduzione della traccia umana nella pietra,  tramite strutture mobili e nel paesaggio.

Chi visita, ad esempio attraversando l’isola di Tahiti in 4×4, la vallata della Papenoo, potrà vedere le sue “cuciture” su roccia in cavo d’acciao. Talune di queste rocce sono state scolpite anche a Raiatea e Moorea. cavi di 2.5 a 6 mm, che percorrono la pietra su lunghezze che vanno da 3 a 200 cm.

La sua collezione “appareillages” presenta dei ciotoli trovati rotti, ed aggiustati con “protesi” in legno e fibra.

Chi volesse conoscere di persona l’artista puo’ andare a trovarlo, ha lo studio di kinesiterapista accanto alla compagnia Air New Zealand. Chiamate per prendere appuntamento.

Forest ha anche scolpito per il Museo Gauguin e per il Museo delle isole, oltre ad avere esposto in varie manifestazioni in Europa e nelle gallerie d’arte di Tahiti. Chi volesse conoscere di persona l’artista puo’ andare a trovarlo, ha lo studio di kinesiterapista accanto alla compagnia Air New Zealand. Chiamate per prendere appuntamento.cucitura-nella-roccia1cucitura-24

La news (che tanto news non e’): Bobby Holcomb

Bobby Holcomb

nasce nel 1947 a Honolulu, isola polinesiana degli USA, da un padre di colore e madre luso-hawaiiana. All’età di 11 anni entra nella Scool of Musics del Ghetto nero di Watts, a Los Angeles.bobby-te-honu-la-tartaruga

Personalità fuori dal comune, Pittore e cantante negli anni 70 ed 80. lavora con Zappa, ha contatti con Dali e partecipa a dei gruppi Pop come Zig Zag community (per me sconosciuto)… Bobby arriva a Tahiti nel 1976 e si sistema quasi subito a Maeva, villaggio du Huahine

Il 68 aveva ispirato alcuni Polinesiani che volendo resuscitare l’antica cultura si riunirono nei gruppi dei “Pupu Arioi”. Ne facevano parte anche il grande poeta Henri Hiro, e il rinnovatore del ballo tahitiano Coco Hotaota. bobby-farfallaTutti cercavano di restituire ai maohi qulla cultura che il tempo ed i missionari avevano cancellato.

Il successo musicale dei Bobby Holcomb fu tale che venne eletto uomo dell’anno nel 1990. bobbyla-pescaIl successo era il risultato di un mix di musica reggae e melodie polinesiane espresse in lingua ma’ohi, ma anche dai messaggi di amore e fratellanza, di ecologia e di pace che trasmetteva.languilla

Poco prima di morire di un tumore linfatico nel 1999, Bobby aveva iniziato una nuova carriera coronata di successo: pittore. le sue tele narrano sempre le grandi leggende del Pantheon Polinesiano. Sicuramente uno dei personaggi della Polinesia di oggi.